Link Salute

Qual'è il tuo peso ideale?

Contorno occhi: Il top!

Brufoli: Eliminiamoli!

Denti bianchi da ora!

Cure per amenorrea

Rimedi caduta capelli

Colite: Rimedi naturali

Gastrite: Rimedi naturali

Uveite: cosa è?

Demenza senile

Mal di gola: I rimedi!

Linfonodi: cosa sono?

Il morbillo

Rimedi periartrite

Rimedi stitichezza

Prezzi ricostruzione unghiegel

 

costo-unghie-gel

Ogni donna lo sa: le mani sono un importante biglietto da visita. Sottoposte a stress quotidiani e continui, riuscire ad avere mani curate e perfette non è sempre semplice. Esistono tantissimi prodotti dedicati alla cura di questa parte del corpo, creme, fanghi, scrub, che hanno come unico scopo quello di mantenerle sane e lisce. Spesso l’eleganza o l’estro di una donna viene trasmesso proprio dalle mani ed in particolare dalle unghie.

 

 

Manicure: una storia antica e mai finita

Avere unghie curate e dipinte è stato sempre considerato un modo per distinguersi. Fin dall’antichità uomini e donne utilizzavano la decorazione delle unghie come simbolo di appartenenza sociale e di regalità. L’amato colore rosso delle unghie, ad esempio, si sviluppò tra le donne nell’antico Egitto che utilizzavano vernici rosse per dare un tocco indistinguibile alla loro cosmesi. Bisognerà, però, aspettare l’Ottocento per l’inizio della produzione degli smalti. È da questo momento che le unghie cominciano a rivestire un ruolo da protagoniste nello stile personale. La moda degli anni ’20 del Novecento impone alle donne la cura dell’unghia e la decorazione della sola parte finale. Le unghie finte fanno la loro comparsa negli anni ’30 insieme ai famosissimi smalti Revlon. French manicure, acrilici e vivacità in stile pop art scandiranno i momenti della moda mani che non ha mai perso il suo fascino.

 

Ricostruzione unghie: cos’è e chi può farla

prezzo-ricostruzione-unghiegel

Si definisce ricostruzione delle unghie la tecnica che prevede la realizzazione di uno strato di gel sopra il letto dell’unghia con lo scopo di fortificarle. La ricostruzione, infatti, ha non solo lo scopo di allungare l’unghia ma permette anche di rimediare ai danni prodotti dall’onicofagia, la tendenza a mangiarsi le unghie. Questa tecnica può essere utilizzata in totale sicurezza anche da chi ha unghia delicate che tendono a sfaldarsi con estrema facilità: realizzare un strato di gel sul letto ungueale permette di fortificarle, ne favorisce la crescita e ne rende più difficile la rottura. Al di là delle finalità per così dire ‘mediche’, la ricostruzione in gel risponde soprattutto a finalità estetiche in quanto permette ad ogni donna di dare sfogo alla propria voglia di vanità.

 

Ricostruzione in acrilico

Un’alternativa alla classica ricostruzione in gel è quella che utilizza come materiale principale l’acrilico. Moda iniziata negli anni ’40 del ‘900, la sua realizzazione è più difficile in quanto prevede l’utilizzo di una polvere mescolata ad una soluzione liquida che unendosi andranno a creare una soluzione gelatinosa che andrà a ricoprire l’unghia. A differenza del gel, l’applicazione dell’acrilico non necessita di alcuna lampada per l’asciugatura né di colle per farlo aderire. Lo svantaggio, però è che deve essere rimosso dopo breve tempo per evitare l’insorgere di infezioni.

 

 

Tutte le fasi

costi-nail-art

La tecnica di ricostruire le unghie con il gel può avvenire sia in un salone estetico professionale sia tranquillamente a casa, basta avere gli strumenti e le competenze giuste. La prima cosa da fare è disinfettare bene gli strumenti che saranno utilizzati sia le mani. Questo passaggio è fondamentale per evitare che l’azione di possibili batteri possa creare infezioni o micosi. A questo punto l’onicotecnica inizia a lavorare sulle cuticole che verranno spinte indietro verso la base dell’unghia tramite un bastoncino in legno o acciaio.

Dopo l’eliminazione delle cuticole, inizierà la fase di sgrassatura dell’unghia che avverrà tramite una lima. Questo passaggio è molto delicato: esagerare con la limatura può provocare dei piccoli traumi al letto ungueale, limare troppo poco provocherà una scarsa aderenza del gel che si staccherà con maggiore facilità. L’unghia è così pronta per accogliere il gel: cercate di stenderlo in modo uniforme senza esagerare con lo spessore. A questo punto sarà necessario polimerizzare il gel tramite luci led o UV. L’asciugatura tramite l’utilizzo della lampada è un passaggio molto importante e può essere svolto in maniera diversa: alcune onicotecniche lasciano asciugare un’unghia per volta, altre preferiscono polimerizzare il gel solo dopo averlo applicato su tutte le unghie della mano. Di solito si lascia agire il calore per circa 2 o 3 minuti. A questo punto è il momento della nail art. Scegliete colori, stile, fantasia e accessori che più preferite e date sfogo alle vostre doti artistiche. Completato il look, l’onicotecnica passerà alla realizzazione dello strato finale, quello che conferisce alla ricostruzione quel particolare effetto bombato.

 

Quanto costa realizzare una ricostruzione in gel?

prezzi-ricostruzione-unghiegel

Diversi aspetti incidono sui costi della tecnica di copertura in gel delle unghie. Se decidete di affidarvi ad un salone professionale di un’esperta onicotecnica, aspettatevi un prezzo più alto di quello che chiederebbe una persona che lo fa per passione e a domicilio. Altro aspetto da considerare è se la lunghezza delle vostre unghie è giusta o va allungata. In questi casi, le onicotecniche provvederanno ad un allungamento tramite cartine o applicando delle tip.

Anche la nail art incide sul prezzo: volete aggiungere dei brillantini? Glitter? Volete una decorazione a mano libera? Utilizzerete degli stencil? Tutto questo, ovviamente, avrà un costo che varierà da professionista a professionista.

 

Possiamo, comunque, farci un’idea generale:

  • Una ricostruzione in gel semplice e tradizionale ha un costo che varia tra i 40 e i 50 euro. A questa spesa aggiungete quella necessaria per la decorazione nel caso in cui la vostra onicotecnica non la preveda già compresa nel prezzo. Per quanto riguarda i ritocchi, il prezzo non cambia ma dovrete pagare un supplemento se dovrete riparare un’unghia che si è rovinata prima delle altre.

  • Nel caso desideriate unghie lunghe ed eleganti e sarà necessario ricostruirle tramite cartine o tips, questo trattamento vi costerà tra i 60 e gli 80 euro.

  • Per quanto riguarda la nail art, una decorazione semplice potrebbe costare 2 o 3 euro ad unghia, nel caso della micropittura in acrilico 3 o 4 euro fino a 25 euro l’ora in caso vogliate riprodurre qualche particolare disegno o forma. Anche l’applicazione di strass e glitter vi costerà un supplemento di 1 euro a strass o 1 euro per ogni unghia decorata con glitter e stancil.

  • Anche la rimozione ha il suo costo che di solito si aggira intorno ai 5 euro.