Link Salute

Qual'è il tuo peso ideale?

Contorno occhi: Il top!

Brufoli: Eliminiamoli!

Denti bianchi da ora!

Cure per amenorrea

Rimedi caduta capelli

Colite: Rimedi naturali

Gastrite: Rimedi naturali

Uveite: cosa è?

Demenza senile

Mal di gola: I rimedi!

Linfonodi: cosa sono?

Il morbillo

Rimedi periartrite

Rimedi stitichezza

Unghie gel a mandorla

 

unghie-gel-mandorla

Dagli anni ’50 direttamente ai nostri giorni, le unghie a mandorla in gel (bianche, rosse, natalizie, decorate) sono diventate un must per tutte le donne soprattutto per il loro risultato finale che è al tempo stesso elegante e duraturo nel tempo, anche se non tutte le donne se le possono permettere.

 

 

Cosa serve per le unghie a mandorla in gel

La base di partenza per le unghie a mandorla in gel è nella lunghezza perché l’effetto stondato che assicura questo trattamento sulle unghie corte è sprecato e si rischia di fare un lavoro inutile.

Il primo passaggio è quello di limare le unghie prima partendo dal lato esterno e andando verso il centro in modo da riuscire ad ottenere il classico effetto a semipunta. L’importante è che il risultato finale assicuri di partire due centimetri circa dalla base e verificare che la limatura sia assolutamente simmetrica. Un trucco per essere sicure di ottenere l’effetto desiderato è quello di disegnare un pallino con il gel da utilizzare sul vertice dell’unghia a mandorla in modo da avere un punto di riferimento.

Una volta ottenuta un’unghia simmetrica e liscia si può quindi procedere a stendere il gel del colore desiderato, ricordandosi tutti i passaggi che servono per fissarlo compreso il fissaggio sotto la lampada a raggi UV.

 

 

Quali colori usare per le unghie a mandorla in gel

La prima a sdoganare in tempi moderni le unghie a mandorla in gel è stata Dita Von Teese, la regina mondiale del burlesque e subito dopo lei anche moltissime altre protagoniste della moda e dello spettacolo, come Rihanna, l’hanno imitata.

Dita ama moltissimo il rosso intenso che sembra anche il colore più indicato per valorizzare al massimo le unghie. Ma in realtà una volta ottenuta la forma ideale dell’unghia, si potrà anche puntare su tonalità neutre come il rosa, il beige o il tortora ed il rosa, oltre all’azzurro ma anche all’argento.

Meglio invece evitare colori troppo vivaci perché il rischio è quello di ottenere l’effetto contrario a quello che si vorrebbe. Fondamentale come sempre è stendere alla perfezione il colore, passarlo sotto al fissaggio e aspettare il minimo necessario per poter sfoderare unghie indimenticabili.